informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come scrivere un diario e perché è utile farlo

Commenti disabilitati su Come scrivere un diario e perché è utile farlo Studiare a Lecce

Se sei approdato a questo articolo su come scrivere un diario è perché stai decidendo di ritagliarti del tempo per scrivere. E scrivere di te. Complimenti, stai per entrare il contatto con una parte di te intima, creativa, piena di segreti e curiosità. Pronto a iniziare questo viaggio? È bello poter scrivere liberamente e ti suggeriamo di farlo, ma sicuramente ci sono dei consigli che ci sentiamo di darti per renderti ancora più interessante questa esperienza. Dunque quaderno e penna alla mano ti guidiamo negli aspetti più creativi e profondi dell’utilizzo del diario personale.

Scrivere un diario: perché?

diario come terapia

La creatività è alla base di molte tecniche espressive. La scrittura di un diario si avvicina alle tecniche espressive e creative, ma ha dalla sua parte anche un altro aspetto peculiare e unico: l’integrazione dell’esperienza. Si tratta di un ulteriore livello di indagine su di sé e di potenzialità dello strumento. Mettere su carta i sogni, quello che si prova e si desidera, i pensieri e gli accadimenti ha il potere di aprire il contatto diretto con alcune parti di noi che spesso rimangono inascoltate. Volendo inserire in questo paragrafo iniziale una citazione sulla scrittura che rende bene l’idea di cosa significa scrivere un diario si potrebbe citare questa:

Scrivere è l’unico modo di parlare senza essere interrotti

E se pensiamo al tempo in cui stiamo vivendo, così denso di momenti di iperconnessione e di continue interruzioni nella comunicazione e nell’ascolto, sembra davvero un’oasi felice il momento in cui ci sediamo e il silenzio ci dedichiamo alla scrittura.

Esiste una lunga tradizione di diari celebri, che ci hanno ispirato e che ti permettono di entrare in relazione con la forza della narrazione delle memorie appartenenti a un individuo. Diversamente dalle autobiografie i diari scoprono lati ancora più intimi e inconfessabili. Ipoteticamente sono scritti per non essere letti. Inoltre, per scriverlo, non è necessario avere grandi doti da scrittori, ciò che conta è l’autenticità e l’urgenza con cui emergono o spingono per emergere quei pensieri.

Il diario personale: usi e benefici

C’è chi è arrivato addirittura a parlare di diarioterapia, ma noi non ci spingeremo così in là. Il termine terapia è troppo assimilabile alla medicina e alla malattia, e noi crediamo che chi necessita di un supporto medico, per indagare il suo stato di salute psicologica e fisica, non deve ripiegare su tecniche che non hanno riscontri ufficiali nell’efficacia di guarigione. Sicuramente il diario è un ottimo supporto per i percorsi di cura, proprio perché supporta i processi, permette di liberarsi dalle emozioni negative, mette in contatto con le emozioni e apre uno spazio protetto per la loro elaborazione.

Possiamo anche fare un elenco di quali sono i vantaggi:

  • Fissare le intuizioni
  • Prendere nota dei cambiamenti
  • Pianificare scelte future

Ci piacciono questi tre punti, ci permettono di dire molto su quelli che sono i punti di forza del diario.

I punti di forza del diario personale

Quando diciamo fissare le idee intendiamo quello che abbiamo in mente e spesso scappa, perché lo lasciamo travolgere dagli avvenimenti quotidiani, da altri piccoli pensieri che però si fanno più grandi e fagocitano desideri, intuizioni e ricordi importanti che ci connettono con chi siamo veramente o con quello che vogliamo diventare. Una volta che avrai scritto sul diario le cose che premono per essere ricordate ti sentirai meglio, e quelle tracce diventeranno le impronte di un percorso che ti mettere sulla strada di idee nuove, di cambiamento, più vicine a quello che tu sei autenticamente.

L’annotazione dei progressi e dei fallimenti a molti sembra difficile. Si pensa che scrivere un diario sia troppo autoreferenziale, si chiedono come sia possibile scrivere oggettivamente dei propri successi. C’è infatti chi vive nella sindrome dell’impostore, nella convinzione di non valere niente. Ma anche in questo caso il diario può aiutare perché stai parlando a te stesso, è l’unico modo per guardarsi dentro e fuori senza il costante pensiero di un interlocutore. Limitati a trascrivere come sono andate le cose rispetto a un progetto che hai seguito, ai tuoi esami in facoltà. Saranno i risultati concreti che prenderanno il sopravvento e che ti parleranno. E non significa non prendere in considerazioni i fallimenti, anche quelli fanno parte dell’esistenza. Ma che ne sai, a confronto con tutto il resto forse verranno ridimensionati.

Tutto questo materiale ti servirà. Puoi usare il tuo diario per scrivere non solo la vita che hai condotto, e che stai conducendo, ma anche la vita che vorresti condurre. Per esempio, puoi annotare quali sono le cose che vorresti fare nei prossimi giorni, settimane, mesi, o addirittura nei prossimi anni. E immagina che emozione se nel rileggere il diario tra qualche anno trovassi esattamente le note di quello che poi è diventato realtà. A chi scrive capita spesso, provoca una sensazione di benessere e realizzazione, ci si rende conto che qualche profonda parte di noi sa già chi siamo.

Consigli su come scrivere un diario

diario su internet

La prima cosa da dire è: non rimandare! Quante volte lo hai già fatto. Magari hai comprato quaderni bellissimi, penne stilografiche stilosissime e anche una candela da accendere all’occorrenza. Ma per la scrittura di un diario non serve assolutamente tutto questo artificio. Basta la spontaneità e la libertà, la volontà, proprio quella sensazione che ti spinge a scrivere nonostante tutte le resistenze. Se dev’essere una forzatura non vale la pena.

Per iniziare la pratica del diario vogliamo fornirti qualche consiglio utile:

  • Costanza e moderazione
  • Libertà totale
  • Supporto giusto
  • Nessun giudizio
  • Rileggi

La costanza ti aiuta a dare un ritmo e una profondità a questa attività di espressione personale. Ma non significa che devi scrivere tutti i giorni per ore. Bastano anche solo dieci minuti, o venti, o quanti senti di poterti e volerti concedere. Trova però un ritmo che si incastri bene con le tue abitudini quotidiane perché non appena incontrerai un ostacolo farai di tutto per abbandonare il proposito, e poi riprenderlo sarà più difficile.

Sentiti libero di scrivere davvero tutto, i segreti inconfessabili, le cose imbarazzanti e quelle cose che se dicessi al diretto interessato forse rovinerebbero rapporti e relazioni. Che ti importa, questo spazio è solo ed esclusivamente tuo, difendilo soprattutto dalla tua abitudine a privarti della libertà.
Ci raccomandiamo di scegliere un supporto adeguato, che sia digitale o cartaceo. Scrivere su carta con la penna, come siamo stati abituati a fare da bambino spezza la velocità ormai costante del nostro pensiero, rallenta il tempo e crea una bolla sospesa in cui immergersi, che forse lo schermo del pc non è in grado di simulare. Ma dobbiamo ammettere che aumenta il numero di persone che scrivono anche su pc. Perché amano la libertà di scrivere e cancellare a proprio piacimento.

Eppure dovrebbe essere proprio questo il bello del diario e i suoi vantaggi: non doversi sottoporre al giudizio, non dover cancellare, poter parlare liberamente seguendo un flusso di coscienza, senza che ci sia una voce o qualcuno che ci dica: è sbagliato! Cancella! E quando rileggi ti rendi conto che quello che hai scritto, qualsiasi cosa, bella o brutta, ti suscita delle emozioni, entri in contatto con quelle emozioni quando rileggi e ti ritrovi, ti scopri nella tua vulnerabilità, nel tuo essere perfetto perché imperfetto, pieno di contraddizioni per cui vale la pena vivere e continuare a imparare, sempre.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali