informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Le 6 mete autunnali europee da vedere assolutamente

Commenti disabilitati su Le 6 mete autunnali europee da vedere assolutamente Studiare a Lecce

Dai, piano piano si riprende a viaggiare. Nonostante l’emergenza sanitaria le mete autunnali stanno registrando un alto numero di prenotazioni. Una vacanza tra settembre e novembre ha il suo fascino: pochi turisti, prezzi economici e un clima ideale per grandi passeggiate, soprattutto per quanto riguarda le destinazioni dal clima temperato. Capitali europee e località esotiche, quale sarà la scelta migliore per un week end o una settimana in cui staccare davvero la spina?

Cosa vedere in autunno

destinazioni autunnaliMa perché scegliere di fare le vacanze in autunno quando l’estate apparentemente è la stagione migliore? Lo abbiamo detto bene. Apparentemente. In effetti l’estate è il periodo di vacanza in cui la percentuale più alta di viaggiatori può permettersi permanenze lunghe, ed è anche la stagione con il clima più caldo e soleggiato, ideale per gli amanti del mare e per vivere le esperienze outdoor.

Ma anche l’autunno riserva piacevoli sorprese. Cieli azzurri, colori pastello e città che si tingono di una romantica malinconia. Le trasformazioni della stagione che precede l’inverno, con le sfumature calde della natura e le giornate che si intiepidiscono fino a diventare fresche, conquistano i cuori di moltissimi visitatori e amanti dei viaggi.

Non dimentichiamo che l’autunno è la stagione dei nuovi inizi, delle riprese e dei buoni propositi. E non c’è niente di meglio di un viaggio per suggellare un passaggio tra una fase e l’altra dell’anno e della propria vita. Se il tempo ti assiste ti consigliamo di viaggiare in autunno, approfittare delle ottobrate romane, dei tramonti di Londra, dell’arte fiorentina e della vivacità del Portogallo che in questa fase dell’anno moltiplica il proprio fascino. Questi e altri luoghi non aspettano altro che tu faccia il biglietto e sono pronte a schiudere le braccia per accoglierti in un’esperienza memorabile.

Ma questi nomi di città da vedere in autunno erano solo un assaggio. Ecco quanti altri posti ancora si rivelano le migliori mete autunnali del 2021.

Ma prima di consigliarti destinazioni e idee viaggi ricorda che in questo momento è sempre opportuno verificare le reali condizioni di fattibilità di un viaggio, per assicurarsi che le norme anticovid non prevedano regole troppo stringenti. Consulta il sito della Farnesina prima di prenotare in via definitiva un viaggio.

Lanzarote

Il nome deriva dall’esploratore Lanzerotto Malocello che scoprì l’isola, la più a est dele otto che compongono l’arcipelago delle Canarie, tra queste è quella che sfiora più da vicino il territorio africano. L’UNESCO l’ha insignita del titolo di Riserva della Biosfera dell’UNESCO. Il suo territorio è caratterizzato da un incantevole paesaggio che si potrebbe definire lunare, creato dall’origine vulcanica, in alcuni punti modellati dall’estro di César Manrique, un artista canario che con il suo modello di intervento sul territorio modifico magnificamente la configurazione dell’isola rendendola ancora più suggestiva.

Tra montagne e vulcani, Lanzarote non smette di stupire, concedendo allo sguardo dei visitatori scenari di bellissime piscine naturali, giardini di cactus, spiagge dalla sabbia dorata e rocce che si aprono all’immensità dell’Oceano. Un week end autunnale a Lanzarote può sorprendere chiunque.

Porto

Restiamo nella penisola Iberica questo autunno 2021. Perché se ti chiedi cosa vedere in autunno fuori dall’Italia il Portogallo è sempre un’ottima risposta. La soleggiata Porto è un gioiellino. Prova a prendere una piccola barca e solcare le brillanti acque del fiume e tenta di trattenere l’emozione. Impossibile! Porto è proprio incantevole. Intorno si stagliano valli ricche di viti da cui nasce un vino profumato e rinomato, e le architetture impreziosite dai famosi azulejos. Porto è una città che sa di mare e di nostalgia, di musica che cattura il cuore e lo sguardo, e di una cucina che vi delizierà in qualsiasi momento della giornata, dalla colazione alla cena, sulle note di uno struggente fado.

Sicilia Orientale

Se cerchi un posto dove viaggiare in autunno in Italia la risposta è senza ombra di dubbio Sicilia. Sì, certo, anche la Puglia merita, anche il Salento e Lecce, quella perla barocca incastonata in una regione mediterranea, calda e ospitale. Ma forse è giunto il momento di spingersi ancora più lontano, e la Sicilia è una buona idea.

Anche qui non manca il mare, un mare che sorprende anche in autunno per le temperature ancora miti sulle spiagge bianchissime e turchesi come soltanto nelle isole si possono scovare. All’ombra dei vulcani è custodita una terra che è capace di stregare e raccontare leggende ancestrali, nella cornice di un barocco che toglie il fiato. Da Catania a Siracusa la valle di Noto, passando per Scicli e Modica non può mancare nella lista dei luoghi da visitare.

Roma

Purtroppo negli ultimi anni l’indice di gradimento della Capitale italiana è calato, complice una gestione difficile della condizione urbana, la crisi e altri fattori contingenti. Ciò non toglie che Roma sia uno scrigno di tesori di ineguagliabile bellezza, tutti da conoscere passeggiando per le antiche vie e le nuove strade luccicanti di charme e design.

Perdersi tra i vicoli dell’immenso centro storico, tagliato dal fiume Tevere, visitare una basilica, ascoltare lo scrosciare di una fontana monumentale, e assaporare il retrogusto pungente di una cacio e pepe cucinata come si deve è un’esperienza senza tempo. D’altronde stiamo parlando della Città Eterna, famosa per le sue “ottobrate”. Sì, Roma è decisamente una delle migliori mete autunnali europee.

Tallinn

Hai mai pensato alle repubbliche baltiche? Ci sembrano un’ottima idea anche per l’inverno, ma se cerchi posti da vedere in autunno sicuramente questi sono insoliti e affascinanti al punto giusto. La capitale dell’Estonia sta vivendo un momento di crescita e grande splendore. Le sue chiese gotiche, i monasteri, i parchi e le piazze deliziose sono dettagli che si sommano una vitalità inaspettata tra i quartieri trendy e i villaggi di pescatori, aree hipster e case di legno colorate che ricordano altri tempi, come pennellate vintage su una foto patinata.

La luce del Baltico in autunno è ancora più particolare e rende lo scenario indimenticabile. Sia romantica che modaiola sceglila per un week end con amiche o amici o per il tuo primo breve viaggio di coppia con l’amore conosciuto quest’estate.

Liverpool

portoProviamo a cambiare un po’ atmosfera. Che ne pensi di Liverpool. Tra i posti da vedere in autunno non ti saresti aspettato l’Inghilterra. Ma perché? Liverpool è una città marittima e mercantile, vivace e suggestiva, anche lei dichiarata Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO.

Famosa anche per lo sport, per la musica, per la cultura in generale, i riconoscimenti che l’hanno omaggiata non fanno che rinsaldare le ragioni per cui l’abbiamo inserite tra le destinazioni autunnali da visitare quest’anno.

Non mancano eventi e attrazioni, la città è sempre viva, sia per chi la abita sia per i turisti che vengono a conoscerla per la prima volta.

Se capiti da questa parti non perderti l’occasione di conoscere la vena artistica di Liverpool visitando sia i luoghi legati alla storia dei Beatles, già oggetto di pellegrinaggio di migliaia e migliaia di fan ogni anno, sia il nuovo e innovativo quartiere del Baltic Triangle.

Posti da scoprire. Se ti chiedevi cosa vedere in autunno eccoti servito, c’è l’imbarazzo della scelta. Città, mare, natura e cultura, buon cibo e relax, Italia ed estero. Se riesci a concederti una settimana di vacanza in autunno goditela tutta, te la sei senz’altro meritata. Buon viaggio e non dimenticare di spassartela più che puoi.

Credits foto in evidenza: Depositphotos.com – Neirfys

Credits foto 1: Depositphotos.com – sakhanphotography

Credits foto 2: Depositphotos.com – mlehmann

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali