informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Cosa fare a Pasquetta a Lecce? Idee e itinerari

Commenti disabilitati su Cosa fare a Pasquetta a Lecce? Idee e itinerari Studiare a Lecce

Si avvicina il momento in cui tutti si chiedono cosa fare a Pasquetta a Lecce? Se siete abitanti di questa città o se vivete nei territori limitrofi sapete già quanto siete fortunati. Sole, tantissimo. Mare, meraviglioso. Natura, cibo, storia, cultura. Insomma, non serve fare un lungo elenco, sei già consapevole della bellezza che hai intorno. E in questo periodo la bellezza di moltiplica, accesa dai colori e dal tepore primaverile. Ad aprile 2019 le vacanze di pasqua a Lecce si trasformano in un’occasione di relax e di divertimento che fa da preludio all’estate. Seguici in queste proposte di itinerario per conoscere una delle destinazioni più belle del sud Italia.

Itinerari per la pasquetta a Lecce

itinerari pasqua lecce

Negli ultimi anni Lecce ha finalmente ottenuto i riconoscimenti e l’attenzione che ha sempre meritato. Città d’arte e di storia che ha poco da invidiare alle altre cugine della penisola, si è saputa distinguere per la sua originalità, e per quell’atmosfera frizzante che piace tanto ai giovani. Ma non solo. Anche i meno giovani sono accorsi a frotte a visitare le testimonianze storico-artistiche leccesi, dalle opere d’arte medievale e rinascimentale, fino alle attestazioni archeologiche e architettoniche di epoca romana. Per non parlare del barocco. I rivestimenti degli edifici, con le loro decorazioni sfarzose e i colori delle pietre catturano l’occhio e il cuore di numerosi turisti. Ma quali sono gli itinerari per Pasqua a Lecce. Ti portiamo a fare una passeggiata tra i luoghi imperdibili della città, e infine ti daremo anche qualche indicazione per visitare i dintorni di Lecce, un altro anfratto della Puglia da non perdere. Una scusa più che degna per lasciare da parte per qualche giorno le preoccupazioni degli esami in facoltà.
Ecco cosa non devi perdere in città:

  • Centro storico
  • Castello di Carlo V
  • Il Duomo di Lecce

Il centro storico di Lecce a Pasqua

Ogni città ha il suo cuore pulsante, storico e tradizionale. Lecce ne ha uno che batte forte, soprattutto in questa stagione. La primavera riporta le temperature a livelli di gradevolezza inauditi. Un’introduzione all’esplosiva estate salentina che spinge i leccesi ad uscire di casa, i turisti a prenotare le vacanze in questo periodo e tutti gli altri a desiderare di farsi una gita da queste parti.

Nel centro storico di Lecce troverete palazzi e botteghe, dove si realizzano prodotti artigianali con i materiali tipici del posto. Troverete Chiese e piazze, palazzi e basiliche caratterizzate dal barocco leccese di cui abbiamo già accennato nel paragrafo precedente. Segnatevi queste destinazioni, e una volta in città prendete in mano la mappa e date il via ai vostri piedi. Camminare per Lecce e ammirare questi luoghi sarà davvero molto piacevole.

  • Chiesa Santa Maria della Provvidenza
  • Piazzetta Baglivi
  • Chiesa di Santa Maria di Costantinopoli
  • Palazzo Adorno
  • Basilica di Santa Croce
  • Pazza Sant’Oronzo
  • Piazza del Duomo e Cattedrale

Castello di Carlo V

Se hai a disposizione soltanto un giorno puoi fare un giro panoramico, ma non addentrarti profondamente in ogni singolo monumento. Pazienza, non resterai comunque deluso. La tua pasquetta a Lecce non può prescindere da una visita al castello di Carlo V. Perché? Indubbiamente è uno dei luoghi storici della città, oltre alla parte visibile attualmente c’è molto altro nascosto tra le fondamenta. Infatti il sito sorge su una fortificazione già esiste intorno al XIII secolo. La struttura architettonica è di straordinario interesse. Non a casa viene scelte come sede di eventi culturali, mostre, esposizioni e molti altri appuntamenti che lasciano emergere quanto la città sia viva dal punto di vista della proposta culturale. Anche se non possiedi nozioni di ingegneria o architettura resterai a bocca aperta quando ti troverai di fronte all’edificio. Fa sempre un certo effetto trovarsi dinanzi un luogo così imponente e carico di storia.

Il Duomo di Lecce

Probabilmente i leccesi doc non saranno completamente d’accordo con l’estrema sintesi che stiamo proponendo. Però le cose da vedere a Lecce sono tante, non è minimamente pensabile di inserirle tutte in questo articolo, se per giunta hai a disposizione solo un giorno. Allora abbiamo scelto il Duomo. Nel capitolo precedente ci siamo concentrati sul castello, un edificio di tipo civile, in questo paragrafo accendiamo i riflettori sul Duomo. Non solo per l’importanza religiosa che riveste, ma soprattutto per la bellezza artistica dell’architettura e dei dettagli della facciata e dell’interno. Il barocco con i suoi stucchi e pavimenti in marmo regala a quest’opera un’elegante gentilezza. Sono luoghi che parlano al cuore di tutti.

Gite fuori porta e pic nic a Lecce

I pugliesi amano approfittare della bella stagione per stare all’aria aperta. E come dargli torto. Se hai deciso di passare la tua pasquetta a Lecce avrai sicuramente la stessa intenzione. Metterti al sole come una lucertola, annusare l’aria che arriva fresca dal mare e i profumi della natura selvatica. Per ispirarti ancora di più abbiamo deciso di dedicare questo paragrafo alle destinazioni in provincia di Lecce e nel territorio circostante, alla scoperta di contesti più autentici e riservati, a contatto con la natura. Ecco, in breve, dove devi andare e cosa devi fare per godere pienamente delle tue vacanze di Pasqua in Puglia:

  • Visitare le masserie
  • Fare un tour delle spiagge
  • Organizzare un percorso enograstronomico

Le masserie e la campagna in provincia di Lecce

La cittadina è straordinaria, lo abbiamo già detto. Ma anche tutto quello che c’è nei dintorni di Lecce non ha molto da invidiare. Tutti noi abbiamo nella mente un’immagine chiara e potente della campagna salentina: una distesa di possenti ulivi che muovono le loro foglie argentate sullo sfondo di un cielo azzurro. Così è. Ma vederlo con i propri occhi, dal vivo, è uno spettacolo unico e indimenticabile. Non a caso questi ulivi, molti dei quali sono considerati monumentali, sono un patrimonio regionale. Se pensi che l’ulivo è uno dei simboli pasquali non puoi perderti una passeggiata in questi angoli di natura, magari estendendo la gita verso le masserie storiche, un altro tassello del patrimonio pugliese. Edifici in pietra, a destinazione agricola, che negli ultimi decenni sono stati ristrutturati, valorizzati e inseriti in progetti di valorizzazione turistica del territorio.

Il Salento a Pasqua

Se sei amante del mare ma non dell’estate. Se ti piace osservare l’orizzonte e godere di tramonti sulla spiaggia, ma proprio non puoi sopportare la calca di turisti e bagnanti che affollano il litorale durante la bella stagione. Be’, allora devi visitare la Puglia in primavera, e non c’è periodo migliore di quello pasquale, soprattutto quest’anno che le vacanze sembrano raddoppiare i giorni concessi ad una capatina fuori dalla solita routine.

Le spiagge in provincia di Lecce sono tutte imperdibili. Ti segnaliamo le nostre preferite:

  • Marine di Melendugno (San Foca, Rocca Vecchia, Torre dell’Orso)
  • Porto Cesareo
  • Capo d’Otranto
  • Santa Maria di Leuca

Se poi proprio non puoi resistere al fascino dell’entroterra ritorno al paragrafo precedente, oppure aggiungi a queste location le destinazioni di Galatina e Galatone, dove troverai altrettante campagne di ulivi e cittadine deliziose, tra arte e storia.

Cosa mangiare a Lecce a Pasqua

pasticciotto leccese

Molto probabilmente uno dei tuoi pensieri ricorrenti è quello del cibo. Se hai scelto di andare a Lecce a Pasqua ci stai pensando eccome, non possiamo credere al contrario. E sappiamo che non si può fare altrimenti. La Puglia è una regione ricca di sapori e di eccellenze culinarie, bisogna lasciarsi tentare. Hai presente il profumo dell’olio extravergine sui pomodori succosi freschi di campi? Hai presente la bontà delle friselle? Mozzarelle, taralli, olive… la Puglia è generosa e saporita. E Lecce è una delle sue città più importanti e non ti deluderà neanche da questo punto di vista. Inizia la tua gita in città con il pasticciotto, da mangiare caldo. E da lì in poi lasciati tentare dalle proposte che incrocerai tra le trattorie del centro storico. Avrai l’imbarazzo della scelta.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali