informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Le 6 curiosità su Lecce che dovresti conoscere

Commenti disabilitati su Le 6 curiosità su Lecce che dovresti conoscere Studiare a Lecce

Amiamo questa città ricca di storia e di fascino. Amiamo le curiosità su Lecce, quelle piccole e grandi storie che nasconde nei suoi anfratti che profumano di mare e di memoria. E allora abbiamo pensato di scrivere questo articolo in cui elenchiamo le cose che ci piacciono, quali sono secondo noi le attrattive della città, cosa vedere, dove andare e dove scoprire i misteri che non tutti riescono a carpire. Pronto?

Curiosità su Lecce: un po’ di storia e di arte

Per anni la città pugliese era stata lasciata in disparte, dimenticata dagli itinerari turistici pugliesi, che lasciavano spazio alle coste e alle cittadine più piccole, a discapito di questo gioiello. Ma è ormai giunto da tempo il momento della ribalta. Le curiosità su Lecce non sono più tanto misteriose, ogni anno migliaia di turisti le scoprono, le assaporano e imparano ad amarle. Eppure ci sono ancora scorci poco conosciuti. Se non sai cosa vedere a Lecce perché pensi di aver visto tutto questo è l’articolo che fa per te. Suddivideremo il nostro contributo in due parti: cosa vedere a Lecce e Lecce segreta. 3 consigli da una parte e 3 consigli dall’altra, di modo da avere a portata di mano sei punti di intesse per comporre il tuo itinerario a Lecce, non solo per turisti ma anche per chi studia presso qualche facoltà dell’Università di Lecce, oppure lavora in città. Insomma destinazioni a Lecce interessanti per chiunque.

Cosa vedere a Lecce

Questa prima parte dell’articolo, come ti abbiamo già accennato, è dedicato alle cose da vedere a Lecce, alcune più famose, altre meno, ma tutte particolarmente importanti per la città e facilmente inseribili in qualsiasi passeggiata per conoscere le bellezze leccessi, anche per chi ha poco tempo.

Il barocco leccese

Lecce è una città barocca. In questo luogo questa corrente artistica si esprime con grande bellezza, con decorazioni appariscenti e caratterizzate da quel colore chiaro dato dal calcare tenero e compatto. I colori sono appunto caldi e dorati e ammantano la città di quell’atmosfera palpabile che il visitatore si porta appresso anche molto dopo averla lasciata.
L’arte barocca ha una lunga storia. Risale alla dominazione spagnola del Seicento, quanto appunto questo stile surclassò quello classico, dando maggiore spazio alla fantasia e all’immaginazione. Per gli amanti dell’arte e del bello suggeriamo quindi tra le cose da vedere a Lecce le sue opere barocche, anzi, organizzate proprio una bella passeggiata a tema artistico, è l’ideale.

Il centro storico di Lecce

Questa è abitudine che dovresti prendere ogni volta che visita una città: fare una lunga passeggiata nel centro storico. Le vere curiosità su lecce si trovano qua, dove la “Signora del Barocco” mostra tutte le più belle facciate di portali, chiese e abitazioni. Qui le botteghe artigianali raccolgono e valorizzano l’estro creativo degli abitanti, nella preziosa cornice della città vecchia. Tra le chiese segnaliamo: Chiesa di Santa Maria della Provvidenza, Santa Maria di Costantinopoli e la Basilica di Santa Croce, simbolo della città e del barocco leccese.

L’Anfiteatro romano di Lecce

Ma mica c’è solo il barocco. No. I segreti di Lecce affondano le radici dentro una storia millenaria. Ecco l’antica Roma che si mostra in tutto il suo splendore nella più importante testimonianza dell’epoca: l’Anfitreatro, in via Arte della Cartapesta. La parte che si può ammirare adesso è sono un terzo della struttura autentica, che probabilmente è ancora sepolta sotto terra e su cui sono stati costruiti altri palazzi della città. Per visitarlo non c’è occasione migliore di una rappresentazione teatrale o di un concerto, che spesso vengono organizzati qui e restano una cosa da vedere a Lecce assolutamente.

Lecce segreta: 3 luoghi da scoprire

Veniamo alla parte dedicata ai segreti di Lecce e alle curiosità sulla città Abbiamo in serbo per te tre luoghi che non tutti conoscono.

La leggenda del diavolo

La Chiesa di San Matteo custodisce una delle curiosità su Lecce più interessanti. La chiesa è di stile barocco e si trova in via dei Perroni. Ma la cosa interessante è che sulla facciata le colonne dell’ordine inferiore appaiono diverse. Quella di destra è intagliata per metà. La leggenda vuole che il diavolo fosse invidioso della bellezza della facciata e per punizione uccise lo scultore che fu dunque impossibilitato di finire l’opera.

La leggenda dell’innamorato

Tra via Federico d’Aragona e Vico del Theuta si trova una figura femminile scolpita. La storia narra che l’uomo che viveva nel palazzo fosse perdutamente innamorato della dirimpettaia. I due si amarono attraverso un gioco di sguardi, fino a quando la contrarietà dei genitori di lei sfociò del tutto, portano la ragazza al suicidio. Il ragazzo non smise mai di amarla e decise di far scolpire il suo volto sulla pietra. Una parte di Lecce segreta che si tinge di romanticismo.

La chiesa senza facciata

Tra le colonne del Convitto si trova la chiesa di San Francesco della Scarpa, meglio conosciuta come una delle curiosità di Lecce che prende il nome di “chiesa senza facciata”. In realtà è una chiesa sconsacrata, che ora spesso ospita mostre e convegni. La sua particolarità è il suo campanile, che nel 1874 venne usato come stazione metereologica da Cosimo de Giorgi.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali