informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

I libri più letti del 2016 dagli universitari di Lecce, tutti i titoli

Commenti disabilitati su I libri più letti del 2016 dagli universitari di Lecce, tutti i titoli Studiare a Lecce

Con la fine dall’anno arriva il tempo dei bilanci e delle classifiche. L’università Niccolò Cusano di Lecce ha deciso, quindi, di stilare una speciale classifica su i libri più letti del 2016 dagli universitari di Lecce.

I libri più letti del 2016 dagli universitari di Lecce

Il dato positivo e rassicurate, innanzitutto, è uno: il 68% dei ragazzi intervistati (100 tra maschi e femmine di età compresa tra i 20 e i 25 anni) ha ammesso di leggere tra i 9 e i 12 libri all’anno.

Una buona media, dunque, se si pensa al calo medio di acquisto dei libri complessivo in Italia e che riguarda in special modo la fascia di lettori compresi tra l’adolescenza e i 35 anni.

Ciò che colpisce dai dati emersi dal sondaggio, inoltre, è il modo di fruizione della letteratura: quasi 2 studenti su 3 legge utilizzando un dispositivo di e-reader, acquistando i libri online.

Questa tipologia di lettura non deve essere demonizzata, anzi: i ragazzi ammettono di trovarla molto più comoda in caso di spostamenti e molto più immediata. I libri preferiti, infatti, possono essere acquistati con un click senza doversi recare in libreria.

Ma quali sono stati i libri più letti del 2016 dagli universitari di Lecce?

Lo staff dell’università online Niccolò Cusano ha stilato una speciale “top five” a misura di universitario che potrà tornare utile anche in caso di regali di Natale last minute.

Regalare un libro, infatti, è una scelta mai scontata e sempre con una forte caratterizzazione personale. Da non dimenticare la dedica sulla prima di copertina!

I libri più letti del 2016 dagli universitari di Lecce: i 5 titoli preferiti

Kobane Calling di Zero Calcare

Pur non essendo un vero e proprio libro ma piuttosto un fumetto, come nello stile dell’autore Zerocalcare, “Kobane Calling” è entrato nel cuore dei ragazzi piazzandosi al primo posto tra i libri più letti del 2016 dagli universitari di Lecce.

È una storia, questa, che entra nel cuore e suscita emozioni contrastanti.

Il racconto di Zecocalcare è quello personale di un viaggio tra Turchia e Siria, a pochi chilometri dagli avamposti dello Stato Islamico, nel cuore delle terre curde.

Eppure non è un semplice reportage ma una narrazione intima, spontanea e profonda (e, a tratti, ironica) che immerge il lettore all’interno di una realtà cruda e spaventosa.

22/11/63, di Stephen King

Sull’onda della miniserie 22.11.63 prodotta da J.J. Abrams (che tutti ricordano come il creatore di Lost) e Stephen King, il romanzo – edito nel 2011 – ha subito un’impennata nelle classifiche dei libri più acquistati.

E gli studenti universitari di Lecce sembrano proprio aver apprezzato questo romanzo di fantascienza che narra la storia do un professore di inglese del Maine (portato dall’attore James Franco sul piccolo schermo) che viaggia indietro nel tempo per cercare di impedire l’assassinio di John Fitzgerald Kennedy.

L’estate fredda, di Gianrico Carofiglio

Ci troviamo in Puglia, terra di mafie crudeli, dove il Maresciallo dei Carabinieri Pietro Fenoglio si trova ad indagare sul rapimento di un bambino figlio di un capo clan e sulle lotte intestine tra gli appartenenti alla criminalità organizzata.

Pur essendo una Puglia lontana da quella salentina (i fatti narrati dal libro do Carofiglio si svolgono tra Bari e provincia), gli studenti leccesi hanno affermato di essersi interessati molto all’ultimo lavoro dello scrittore barese.

Leggere di fatti radicati al territorio, seppur romanzati, infatti, è il miglior modo per conoscerli, capirli e combatterli.

L’arte di essere fragili, di Alessandro D’Avenia

L’autore di “Bianca come il latte rossa come il sangue”, romanzo amatissimo dalla generazione appena uscita dalle scuole superiori, torna con un nuovo romanzo dal sottotitolo esplicativo: “come Leopardi può salvarti la vita”.

Infatti, tra le pagine del libro si manifesta il metodo che l’autore D’Avenia ha trovato perr essere felice, cioè rivalutare Giacomo Leopardi.

Nonostante venga spesso liquidato come autore simbolo del pessimismo, Leopardi fu un uomo affamato di vita e di infinito, capace di restare fedele alla propria vocazione poetica e di lottare per affermarla, nonostante la derisione dei contemporanei.

Nella vita e nei versi dell’autore di Recanati, D’Avenia trova energia vitale e ne trae lo spunto per rispondere ai tanti e cruciali interrogativi che si pongono i ragazzi di oggi, tutti alla ricerca di se stessi e di un senso profondo del vivere.

I Medici, di Matteo Strukul

L’ascesa della dinastia dei Medici a Firenze partendo dalle gesta di Cosimo è al centro della narrazione di Matteo Strukul.

Amato e acquistato anche in seguito alla fiction promossa dalla tv nazionale, il libro narra la saga della famiglia più potente del Rinascimento e l’inizio della sua ascesa alla Signoria fiorentina, fra omicidi, tradimenti e giochi di palazzo che vedono come protagonisti capitani di ventura senza scrupoli, donne fatali e mercenari sanguinari.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali