informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Musica per studiare meglio: le nostre playlist

Commenti disabilitati su Musica per studiare meglio: le nostre playlist Studiare a Lecce

Andare alla ricerca di musica per studiare meglio nell’era di internet è facile. Grazie alle piattaforme di condivisione l’accesso alla musica è immediato, si può ascoltare qualsiasi brano in qualsiasi momento. Ma per lo studio è necessario scegliere con cura il genere e la tipologia di brani da mettere in sottofondo. Alcuni studi dimostrano che le frequenze della musica posso influenzare positivamente le prestazioni mentali, ma quale musica? Vi forniamo consigli sulle giuste playlist.

Musica per lo studio: quale genere scegliere

musica per concentrazione e studioPer gli studenti dei nostri corsi di laurea la musica è il perfetto canale di sfogo per allentare le tensioni. Ci si lega alla musica in occasioni di divertimento, quando ci si concede di ascoltare un concerto o di andare in discoteca a divertirsi. E poi ci sono tutte quelle altre occasioni in cui ci fa compagnia per altre ragioni, per ricordarci un vecchio amore, per stimolare la creatività e per aiutarci ad essere più produttivi e concentrati.
La musica per studiare può essere creata appositamente per questo scopo o può essere semplicemente un repertorio particolarmente gradito dallo studente o adatto a tale scopo. In linea di massima esistono delle linee guida da rispettare per scegliere della musica per studiare meglio.

Playlist per studiare: suoni della natura

È scientificamente dimostrato che i suoni della natura sono la migliore musica per concentrarsi sul lavoro. Grazie all’assenza di voce e testo che confondono le idee a chi non riesce a non metterci l’attenzione la musica ambient si rivela la colonna sonora ideale per le sessioni di studio universitario o per preparare le relazioni del master.

Il vantaggio di ascoltare musica strumentale per studiare, basata sui suoni naturali, è duplice: da una parte non ci sono interferenze con il processo cognitivo di apprendimento, dall’altra si riduce lo stress in generale e ne beneficia tutta la parte del cervello deputata alla gestione dello stress.

Abbiamo chiesto ai nostri esperti di musica di fornirci qualche dritta e qualche nome da inserire su Spotify e questa è la lista che abbiamo creato per te:

  • Music for airports di Brian Eno
  • Endless Summer di Fennesz
  • Pop di Gas
  • Disintegration Loops di Basinski

Quattro dischi che ti aiuteranno a non perdere la concentrazione sui libri e che ti permetteranno di studiare in una dimensione rilassata e protetta. Su YouTube e Spotify ci sono anche tantissime playlist già pronte per essere ascoltate, che miscelano il meglio delle proposte internazionali di questo settore, prova ad ascoltarne una per vedere se ti risuona.

Studiare con la musica strumentale

Tra la musica per studiare meglio non si trovano solo le sonorità ambient ma anche tutta quella musica senza parole, fatta esclusivamente della potenza degli strumenti. Probabilmente molti artisti che ami hanno realizzato brani strumentali. Ci sono interi generi che privilegiano questa strada. La musica classica è l’esempio più virtuoso, ma anche il jazz, il blues sono molto amati. Questi ultimi però possono avere spesso un ritmo più sincopato e veloce, non sempre adatto alle sessioni di studio.

Secondo un’altissima percentuale di studenti la migliore musica per studiare è quella per pianoforte. In Italia abbiamo l’esempio virtuoso di Ludovico Einaudi, ma insieme a lui possiamo citare altri artisti internazionali come Yann Tiersen e Yuruma.

Per spaziare oltre al pianoforte e fare una playlist varia di musica per concentrarsi durante lo studio ti forniamo i nomi di alcuni artisti da mettere in lista su Spotify.

  • Sigur Ros
  • Michel Pepè
  • Tubular Bells
  • Erik Satie
  • Stars of the Lid
  • Boards of Canada

Ridurre la musica strumentale ad un piccolo paragrafo non è possibile, perché si tratta di un sottogenere intero che ha attraversato tutti gli altri generi, dal rock all’elettronica. Sicuramente ti consigliamo di rispettare i tuoi gusti. Se non ami gli assoli di chitarra ad alto volume evita il rock più spinto e magari opta per qualche colonna sonora. Queste ultime sono davvero straordinarie da lasciare in sottofondo a basso volume quando si studia.

Le colonne sonore meritano qualche parola a parte perché spesso sembrano fatte su misura per le lunghe maratone di studio. Citare Ennio Morricone sarebbe troppo facile, ma dobbiamo farlo per correttezza. Il compositore italiano è riuscito a creare. Ma poi vogliamo fornirvi qualche altro nome:

  • Elmer Bernstein
  • Alan Silvestri
  • Henry Mancini
  • Alex North
  • Nino Rota
  • Hans Zimmer

Le colonne sonore variano a seconda del genere cinematografico, ma facendo un po’ di ricerca troverai sicuramente quello che fa al caso tuo.

Ascoltare musica mentre si studia è piacevole, utile a trovare un “ritmo” e a infondere a quei momenti una dimensione di piacevolezza non scontata. C’è chi non può fare a meno di avere un sottofondo musicale mentre prende appunti, sottolinea e ripassa e può capitare di vedere studenti con le cuffie alle orecchie anche dentro le biblioteche.

Ma sai qual è la musica che piace di più ai nostri studenti? Quella che fa da colonna sonora ai festeggiamenti della laurea. Quindi se desideri anche tu sentire questo tipo di musica mettiti di buzzo buono sui libri e trova la musica giusta per studiare al meglio e terminare gli studi in grande stile.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali