informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Potenziare il cervello: consigli utili da seguire

Commenti disabilitati su Potenziare il cervello: consigli utili da seguire Studiare a Lecce

In questa guida ti spieghiamo come potenziare il cervello. Hai bisogno di dare una marcia in più alle tue capacità cognitive per affrontare gli esami del tuo corso di laurea? Senti la necessità di tenere in allenamento le abilità mentali per fronteggiare le sfide della realtà quotidiana. Per questi e molti altri motivi gli studiosi hanno stilato una lista di attività quotidiane che con poco sforzo possono far brillare ancora di più le potenzialità del tuo cervello. Continua a leggere per scoprirle.

Allenare la mente tutti i giorni

aumentare capacità mentaliIl segreto come in tutte le attività in cui ci si aspetta di ottenere risultati concreti è la costanza. Ah! Questa sconosciuta! Portando avanti con perseveranza semplici esercizi vedrai fin da subito i frutti del tuo sforzo mentale.

Che ci siano molte persone che desiderano ottenere il massimo delle proprie capacità mentali è indubbio. Basti vedere il numero di download delle app per allenare la mente, sono in costante aumento, segno che anche se studiamo di più e siamo più informati rispetto a qualche decennio fa siamo sempre e comunque alla ricerca di un ulteriore passo avanti. Buon segno, l’intelligenza non è mai troppa.

Però attenzione, non si tratta esattamente di intelligenza. E in questa sede sarà meglio chiarirlo fin da subito. Il training mentale non ti trasformerà nel clone di Einstein, gli studi scientifici hanno una volta per tutte messo a tacere queste assurde convinzioni. Gli esercizi che ti proponiamo servono per ritardare gli effetti dell’invecchiamento cerebrale e per migliorare alcune prestazioni, velocizzando la risposta agli stimoli e la risoluzione dei problemi.

Gli esercizi per la mente

Basta fare una ricerca su un qualsiasi motore di ricerca per rendersi conto di quanti articoli, risorse, siti internet e altro materiale viene prodotto per offrire agli utenti esperienze capaci di accrescere intelligenza e prestazioni mentali. Abbiamo già detto che non è tutto oro quello che luccica, dunque fai attenzione e se proprio vuoi intraprendere un percorso per far fare ginnastica al cervello punta sulle attività di vita quotidiana. Ti chiedi perché?

  • Sono frequenti e immediatamente disponibili
  • Spezzano e arricchiscono la tua routine
  • Stimolano il pensiero divergente

La palestra diventa casa tua, il tuo luogo di lavoro, qualsiasi momento è utile. Non hai più scuse!

Ma quale genere di esercizi per la mente va per la maggiore? Ora ti segnaliamo le categorie, poi entriamo nello specifico insegnandoti alcuni trucchetti da sperimentare quando vuoi.

Possiamo dividere le proposte di allenamento a seconda del “settore” mentale che vanno a stimolare, tipo:

  • Ragionamento
  • Agilità mentale
  • Memoria
  • Concentrazione
  • Abilità linguistiche

Ovviamente abbiamo arbitrariamente suddiviso a grandi linee delle aree che a volte si sovrappongono e che sfumano senza una distinzione troppo netta. Ma se ti capita di scaricare sul tuo smartphone qualche app per training mentale vedrai che rispetterà più o meno queste categorie.
Ma adesso passiamo direttamente ai consigli.

Cinque esercizi per la mente da fare tutti i giorni

Iniziamo a dare suggerimenti concreti. Alcune di queste idee le avrai già sentite e forse sperimentate in prima persona, altre ti stupiranno. L’importante è che ti prenda l’impegno di farle, tutti i giorni, per un periodo abbastanza lungo di tempo per poter percepire le tue sinapsi aumentare. Perché anche se stenti a crederci è proprio questo che riuscirai a fare: creare nuove sinapsi. Ma bando alle ciance, ecco i cinque esercizi che secondo noi hanno maggiore efficacia.

1. Usare la mano non dominante

Questo è un grande classico, lo sappiamo, eppure non abbiamo potuto fare a meno di inserirlo nella top five. Perché tutto quello che sovverte il solito ordine e andamento delle attività quotidiane può davvero farti esplorare nuove potenzialità. Utilizzare la mano non dominante ti potrebbe mettere in difficoltà, ma sappi che in quel momento di difficoltà stai facendo qualcosa di grandioso per i tuoi emisferi cerebrali. Prova a fare almeno una delle seguenti azioni con la mano non dominante:

  • Scrivere
  • Lavarsi i denti
  • Mescolare il sugo e tutte le altre attività in cucina
  • Versare l’acqua

Fai comunque attenzione, se ti capita di sbagliare con quest’ultima poi ti toccherà asciugare dove avrai rovesciato la brocca piena, va bene, questa volta con la mano che vuoi tu.

2. Fai sport e/o movimento fisico

Non vogliamo fare per forza quelli che ci tengono alla linea. Ci piace il benessere mentale, per questo ti suggeriamo di fare attività fisica. E non è un controsenso. È stato scientificamente dimostrato che si può aumentare la capacità mnemonica correndo o camminando veloce, o più in generale facendo un’attività all’aria aperta che stimoli il corpo a sufficienza.

Cosa succede grazie ad un leggero sforzo fisico?

  • La struttura cerebrale viene stimolata
  • Cresce il numero di neuroni nell’ippocampo
  • Aumenta la sensazione di benessere

Mens sana in corpore sano, è un vecchio detto. Insomma questo consiglio affonda le sue basi in un assunto vecchio come il mondo. Non puoi continuare a sprofondare sul divano a leggere volumi di centinaia di pagine sperando di sfiorare performance mentali di eccezionale livello. Prova a muoverti e vedrai che collegamenti mentali, memoria e concentrazione miglioreranno nettamente.

3. Fai esercizio con i numeri

La matematica non è un linguaggio per tutti, come darti torto. Però tentare non nuoce, è sempre interessante sperimentarsi in discipline in cui non si eccelle. Non devi fare calcoli assurdi, basta semplicemente provare a contare al contrario oppure le moltiplicazioni a due cifre. Piccoli allenamenti che costano poca fatica ma possono anche divertire. Sicuramente causano grande livello di soddisfazione.

Ti ricordi quando a scuola vincevi il campionato di tabelline? Ti obbligavano a fare esercizi di memorizzazione che forse per la tua età erano impegnativi, ma che hanno formato il tuo cervello e l’hanno reso in grado di ricordare quantità di numeri e di operazioni che adesso dai per scontate.

Ora dall’alto della tua laurea in Ingegneria forse guardi a quell’epoca con nostalgia. Ma non ti preoccupare, ti è rimasto ancora molto da memorizzare.

4. Allena il tatto e tutti i sensi

come usare tutto il cervelloBisognerebbe ringraziare i nostri sensi tutti i santi giorni. Sono loro che ci permettono di percepire il mondo esterno con tutte le sue caratteristiche e dettagli. Eppure spesso ci distraiamo e non riusciamo a cogliere alcuni elementi che arricchirebbero la nostra esperienza cognitiva.

Usare tutto il cervello significa aumentare le connessioni neuronali. E che cosa può farci riuscire in questo senso? Sicuramente stimolare i sensi. Ecco qualche esempio:

  • Riconosci oggetti a occhi chiusi
  • Annusa e assaggia con consapevolezza
  • Guarda gli oggetti da altri punti di vist

5. Fai una doccia

Sì, dai. Ti stiamo comunque invitando a fare qualcosa di benefico per te stesso. Ma non ci limitiamo a suggerirti di entrare in doccia come fai tutti i giorni. Fai qualcosa di più per allenare la mente. Prova a farla ad occhi chiusi. Sul finire della giornata, quando lo stress si fa ancora sentire sulle spalle, lascia andare le tensioni e prova a stimolare la concentrazione.

Può sembrare assurdo che una doccia sia in grado di aumentare le capacità intellettive. Ma prova a chiudere gli occhi e ad utilizzare la tua memoria per riconoscere le varie parti del corpo. Lasciati guidare dall’acqua, ascolta il suono sulla pelle e respira l’odore del sapone.
Concedersi un momento di relax fa bene al cervello, questo non lo deve confermare la scienza.

 

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali