informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Perché scegliere scienze della formazione a Lecce?

Commenti disabilitati su Perché scegliere scienze della formazione a Lecce? Studiare a Lecce

Studiare Scienze della formazione a Lecce sembra essere una delle opzioni preferite dagli studenti di questa meravigliosa città pugliese. Un corso di laurea on line, che consente libertà di apprendimento e qualità dell’insegnamento aggiunge ulteriore possibilità di scelta all’offerta formativa universitaria. Ma qual è il successo di questo corso di laurea? Qual è il vantaggio di sceglierlo in modalità e learning? Noi ti proponiamo qualche risposta, chiarendo i punti di forza di un area di studio sempre molto attuale.

Studiare Scienze della formazione a Lecce

corso triennale scienze formazione

Il corso di laurea in Scienze della formazione è sicuramente uno dei più interessanti percorsi di studi dell’Università di Lecce. Questa disciplina rientra nelle scienze dell’educazione e abbraccia tutte le materie che si occupano a grandi linee e nei minimi termini di educazione e formazione dell’individuo. Un campo che non può non interessare e colpire l’attenzione di moltissimi. La disciplina è complessa e nel corso degli ultimi decenni sembra essersi ampliata ulteriormente, rispondendo alle sollecitazioni interdisciplinari e alle sfide del nuovo millennio. All’interno di questi studi rientrano a pieno titolo anche nozioni e metodi provenienti dalla sociologia, dalla filosofia e ovviamente dalla psicologia.

In provincia di Lecce c’è molto interesse per il corso di laurea in Scienze della Formazione. Per tale ragione l’Università telematica Niccolò Cusano, ufficialmente riconosciuta dal Ministero dell’Istruzione e da sempre considerata l’eccellenza nel campo dello studio universitario in modalità e-learning ha scelto di fondare in questa città una delle sedi pugliesi, contribuendo a moltiplicare le possibilità di iscrizione al corso di laurea in scienze della formazione.

Ne ha fatto di strada questo percorso di studi, da quando venne fondato per la prima volta all’interno dell’Università Pontifica Salesiana, che nel 1973 istituì la prima facoltà ad esso dedicato. I salesiani hanno senza ombra di dubbio contribuito a dare rilevanza a questa materia e alla sua interdisciplinarietà anche nei metodi di ricerca. Forse sono stati gli anni Novanta a dare ancora maggiore rilievo ai corsi di laurea in questa area, che piano piano andò a sostituire i corsi in pedagogia. Una distinzione doverosa è senz’altro quella che ci permette di sottolineare che la pedagogia si limitava a considerare l’educazione come un concetto riguardante l’infanzia, mentre la definizione di formazione ed educazione odierna apre le porte a una visione più inclusiva di tutti gli stadi della vita.

Corso di laurea in Scienze della Formazione

In questo paragrafo vogliamo ribadire alcuni concetti importanti. O meglio, l’importanza dei concetti che il corso di laurea in scienze della formazione ci permette di assimilare. Un corso di laurea triennale all’interno di questa facoltà ci permette di avere una panoramica completa e il bagaglio di competenze necessarie per proporci sul mercato del lavoro. Ma soprattutto cambia la prospettiva.

Se deciderai di studiare scienze della formazione a Lecce o altrove potrai notare tu stesso come questa materia è capace di fornire una visione del mondo, non solo abilità e competenze. Conoscere e approfondire il concetto di educazione, apprendere le tecniche e i metodi di ricerca e sperimentazione significa entrare in contatto con la capacità di formarsi nella vita, durante tutta l’esistenza. Scoprirai dove, come, quando e perché, e continuerai non solo a trovare risposte ma anche a porti domande, aspetto cruciale per essere professionisti in grado di avanzare e migliorare.

Ma purtroppo esistono ancora alcuni pregiudizi su questa materia. Da qualche pesantone il corso di laurea in Scienze della formazione viene ritenuto poco formativo, superficiale, troppo semplice per essere considerata una vera e propria laurea. Ne avrebbero tanto da dire gli studenti di psicologia, su quali sono le dinamiche che portano un individuo a sminuire aprioristicamente una scelta altrui e un contesto senza conoscerlo realmente.

Pregiudizi, chi vuole studiare scienze della formazione sa bene che non deve farci caso. Ma è meglio conoscerli per evitarli, per saper rispondere a chi non conosce e così, sì, educare alla vera conoscenza, scevra da punti di vista distorti. Ecco una carrellata di ragioni per scegliere di studiare discipline legate alla formazione a all’educazione.

Le scienze dell’educazioni sono interdisciplinari

Questo corso di laurea consente di avere una formazione completa. Ovviamente stiamo parlando anche e soprattutto al corso di laurea triennale, il cui programma di studio include molte materie diverse e complementari. Gli esami dati all’interno di questa facoltà abbracciano una molteplicità che si trasforma in vera ricchezza conoscitiva per gli studenti. Studiare scienze dell’educazione è un canale per arrivare ad altre materie umanistiche come antropologia, filosofia, metodologia, ma anche nozioni di diritto e altre materie che possono contribuire a creare un professionista capace di cogliere a 360° tutte le sfide delle professioni inserite in questo ambito.

La modalità di studio in e learning permette allo studente dell’Università Niccolò Cusano di conoscere e approfondire queste materie all’interno della propria personale organizzazione e metodo di studio, nei tempi e nei modi con cui si sente maggiormente a suo agio e che ritiene più utili e funzionali alla sua crescita formativa.

Formazione è autoeducazione

laurea on line scienze della formazione

Hai mai pensato che parlando di educazione stai anche parlando di te? Sì, sei un individuo e come tale hai ricevuto un’educazione. Credi che sia finita qua? Ti sbagli. La notizia straordinaria se hai scelto di studiare scienze della formazione è che tu puoi continuare a educarti. Innanzitutto educarti allo studio, e per farlo il corso di laurea on line è l’idea migliore. E poi educarti a crescere e conoscere come si possono utilizzare tecniche e metodi educativi per l’autoapprendimento e l’autoeducazione.

Proprio per questo dicevamo prima che chi studia scienze della formazione non conosce pregiudizio. Di solito la disciplina mette ogni studente di fronte alla possibilità di sfidare sé stesso, superando atteggiamenti mentali di chiusura e aprendosi a nuove soluzioni di miglioramento professionale.

L’educazione alla base della società

Scriviamo questo appunto sul finire di questo articolo ma non perché reputiamo che sia meno importante questo concetto. Di fondo è il pensiero che permea tutta la trattazione di questa guida. L’educazione è un percorso di vita. L’educazione merita di essere materia di studio per tutti e tutte. E per questo Unicusano ha scelto di promuovere questo corso di laurea in tutte le città che sono sede dell’Università compresa Lecce.

Oltre l’educazione impartita dai genitori ci sono moltissimi contesti in cui si può intervenire tramite l’educazione per lavorare a costruire una società migliore, più funzionale, arricchente e rispettosa degli individui. Con questa formazione potrai accedere a contesti lavorativi altamente stimolanti, in cui entrerai a contatto anche con situazioni di disagio e difficoltà, ma sempre supportato da una grande competenza acquisita grazie a un corso di studi completo. Diventerai esperto nei processi formativi, applicabili a singoli, gruppi e comunità. Ricordiamo, con piacere, che il termine educare deriva da “tirare fuori” e la valorizzazione della vita umana passa per tirare fuori le capacità individuali, innate e coltivate. Immagina che ruolo potrai avere, che professione stimolante e soddisfacente.

Tutto questo accedendo a una formazione che non implica un cambiamento totale dei tuoi ritmi di vita, nessuna rinuncia all’organizzazione dei tuoi tempi e spazi, ma solo una grande libertà di scelta e una predisposizione all’autonomia nello studio che non può non trasformarsi di conseguenza in un valore aggiunto, un’opportunità di avere dallo studio solo gli aspetti positivi e di crescita e non gli impedimenti e le incombenze.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali