informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Tesi diritto del lavoro: argomenti e linee guida

Commenti disabilitati su Tesi diritto del lavoro: argomenti e linee guida Studiare a Lecce

State portando a termine il vostro percorso di studi in giurisprudenza e siete interessati a redigere una tesi in diritto del lavoro? In questo articolo forniremo alcune idee di titoli da scegliere e alcune dritte su come argomentare un lavoro che possa risultare ben fatto, interessante e con potenzialità di essere anche pubblicato.
redazione della tesi in diritto del lavoro
Per una corretta redazione della tesi in diritto del lavoro è importante iniziare a pianificare il lavoro per tempo, almeno un anno prima dalla data della laurea, così da avere il giusto tempo per l’attività di ricerca e selezione del materiale bibliografico necessario.

Successivamente è importante concordare con il relatore (con cui si sarà già scelto l’argomento) quella che deve essere la scaletta del lavoro. La stesura dell’indice della tesi in diritto è una fase essenziale per individuare il filo conduttore della tesi e per organizzare i diversi aspetti del tema.

Solo dopo che l’indice sarà stato approvato sarà buona norma iniziare a scrivere.

Il linguaggio di una tesi in legge deve essere chiaro, semplice ed asciutto – con l’ausilio di termini specifici che comunque non devono inficiarne la comprensione anche da parte di docenti non esperti in materia (nello specifico, dunque, è bene evitare di dare per scontato che chi leggerà la tesi conosca i concetti e gli istituti giuridici richiamati).

La discussione di laurea in diritto del lavoro, infatti, dovrà essere comprensibile per tutti i docenti della commissione e – magari – anche interessante per il pubblico.

Laurea giurisprudenza lavoro: ecco i titoli da scegliere

Tra gli argomenti tesi diritto del lavoro è possibile spaziare in vari ambiti, molti dei quali – scelti negli ultimi anni dagli studenti di Unicusano, secondo un sondaggio condotto dallo staff dell’Università online – riguardano l’etica, i fatti di attualità o comunque problematiche connesse al lavoro nella Regione Puglia.

L’attaccamento al territorio, infatti, si vede anche nella scelta dell’argomento conclusivo della tesi di laurea in diritto del lavoro oltre che dalla primaria volontà di restare a studiare a Lecce senza trasferirsi presso le città universitarie del nord Italia.

Una scelta importante che, oltre alla valorizzazione delle tradizioni e della cultura locale,  riesce a portare un incremento del mercato del lavoro e delle possibilità di crescita per il futuro.

In ogni modo, se siete interessati a svolgere la tesi di giurisprudenza in questa materia, ecco alcuni titoli tra cui scegliere…

Per quanto riguarda le problematiche connesse ai nuovi contratti di lavoro e al lavoro giovanile, ecco alcuni argomenti selezionati dallo staff della Unicusano di Lecce:

Giovani e mercato del lavoro – La nuova disciplina dell’apprendistato

Il licenziamento disciplinare del pubblico dipendente prima e dopo il Jobs Act

Poi, per quanto riguarda tematiche relative a temi etici, ecco alcuni titoli che è possibile far propri al momento della tesi di laurea:

Lo sfruttamento del lavoro minorile: aspetti giuridici e sociali

Il diritto ad una vita dignitosa: prospettive di reddito minimo di garanzia in Italia alla luce di alcune esperienze straniere

La politica comunitaria in materia di lavoro degli extracomunitari

I diritti dell’uomo nell’età della globalizzazione

Le convenzioni di integrazione lavorativa dei disabili nella legge 12 marzo 1999, n. 68

Profili giuridici del mobbing

Salute e sicurezza nei luoghi di lavoro

L’accesso al lavoro da parte dei disabili: dall’avviamento obbligatorio al collocamento mirato

Lavoro no-profit

Per quanto riguarda tematiche di attualità, lo staff della Unicusano propone questi argomenti:

La partecipazione dei lavoratori al capitale di rischio dell’impresa

I servizi pubblici essenziali e la Commissione di garanzia sullo sciopero: il caso Alitalia del Giugno 2003: malattia di massa o protesta collettiva?

La contrattazione collettiva nel pubblico impiego

Contratti aziendali derogativi, i casi Pomigliano e Mirafiori

Ci sono poi tematiche di diritto dello sport che possono essere connesse alla materia del diritto del lavoro:

Diritto del lavoro sportivo – Analisi della legge 91/1981

Interpretazione e qualificazione del contratto di lavoro. Il problema del rapporto di lavoro sportivo

E se ancora non avete trovato nulla che possa ispirare il vostro lavoro di tesi di laurea in giurisprudenza, ecco alcune tematiche generali:

Produttività del lavoro e contrattazione di secondo livello

Il comportamento dei dipendenti in sede di concordato preventivo/fallimentare

La precettazione nello sciopero nei servizi pubblici essenziali

La previdenza complementare, la posizione del singolo e la sua libertà

Flessibilità e variabilità della retribuzione

Disciplina della mobilità interaziendale

Prerogative datoriali e ruolo del sindacato

Il concetto di giusta causa di licenziamento nella giurisprudenza

 

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali